Il favoloso mondo delle api

Il favoloso mondo delle api

Grandi produttrici di miele, pappa reale, cera e propoli.

A tutti sarà capitato di incontrare almeno un’ape nella vita, spesso vengono scacciate per il timore di essere punti, ma lo fanno soltanto per difendersi.

L’ape è un insetto sociale, non vive mai da sola, la troviamo in colonie molto popolate; gli apicoltori offrono loro una casa (le arnie) in cambio dei preziosi prodotti che riescono a realizzare. Generalmente la vita dell’alveare si svolge sui favi, una costruzione in cera (prodotta dalle api) con tante cellette, di solito sono disposti verticalmente, paralleli l’uno vicino all’altro e distano tra loro giusto lo spazio necessario per permettere il passaggio di due api.

Le migliaia di cellette esagonali servono per accogliere le uova e le larve. La covata occupa la parte centrale del favo, mentre il miele e il polline sono disposti lateralmente.

La famiglia delle api è abbastanza ampia: l’ape regina è l’unica femmina fertile e si distingue dalle operarie per l’addome più lungo e voluminoso. Il compito della regina è di deporre le uova; può vivere fino a 4 o 5 anni. Il fuco è il maschio ed è caratterizzato dalla mancanza del pungiglione; il suo compito è di fecondare l’ape regina e ha una vita relativamente breve, vive all’incirca una stagione.

Le api operaie sono femmine sterili, sono le più numerose, all’interno dell’alveare è possibile contarne qualche decina di migliaia. Sono le più agili, il loro corpo è estremamente versatile per poter compiere tutti i lavori necessari, come ad esempio: costruzione dei favi, pulizia delle cellette, occuparsi delle larve e della regina, difendere l’alveare, ecc.   

Le api nutrici, come dice il nome, hanno il compito di nutrire le larve. Il loro nutrimento consiste in pappa reale, polline e miele. Le api ancelle invece si occupano della regina, la tengono pulita e la nutrono.

Le api magazziniere ricevono il nettare dalle bottinatrici, lo trasformano in miele e lo immagazzinano nei favi, quando raggiunge la giusta maturazione sigillano le cellette. Le api spazzine provvedono a trasportare fuori dall’alveare tutte le scorie o altri piccoli insetti che si sono insinuati nell’alveare.

Le api ventilatrici, battendo velocemente le ali, assicurano un flusso di aria fresca durante le giornate calde, regolando la temperatura dell’alveare. Le api bottinatrici hanno il compito di raccogliere dall’esterno tutto ciò che è necessario: nettare, polline, acqua.

Curiosità! Ecco i numeri della cabala attribuiti al mondo delle api, sognare:

un alveare abitato  > significa guadagno, abbondanza > numero abbinato 33

un alveare vuoto > povertà > 1, 15, 69

api > ricchezza > 66

rincorrere le api > profitto di denaro > 15, 36

essere punti da un’ape > guardati dai nemici > 6

mangiare miele > successo in affari, sicurezza in viaggio > 9

avere un’ape che volteggia intorno > tormento > 80

Siti utili: http://www.federapi.biz/  http://www.mieliditalia.it/  http://www.informamiele.it/  http://www.apicolturaonline.it/  http://www.cittadelmiele.it/  http://www.ilmondodimilli.it/ 

[Fonte: http://www.mondoapi.it/ ]

Potrebbe interessarti anche...